PIERLUIGI DIACO: “VORREI ADOTTARE UN BAMBINO CON ALESSIO”

Author

Categories

Share

Il giornalista Pierluigi Diaco, conduttore della trasmissione in onda da Giugno, su Rai1 nel day time pomeriggio “Io e Te” si racconta a tutto tondo, nell’ultima puntata di “Non Disturbare” ai microfoni di Paola Perego, format in onda in seconda serata lo scorso 6 settembre, sempre sulla rete ammiraglia,parte raccontando il suo legame con il cane Ugo, un bassotto a pelo ruvido, che per lui e il suo compagno Alessio è una sorta di surrogato di un figlio. Rivela poi l’ammirazione per sua madre, che, rimasta vedova, ha dovuto crescere da sola 4 figli, educandoli alla disciplina e al senso del dovere. La mancanza del padre, che Pierluigi ha perso quando aveva solo 5 anni e dal quale ha comunque ereditato la passione per la radio, lo ha portato a cercare altrove figure paterne: tra tutti Maurizio Costanzo, da cui apprende il fondamentale valore della curiosità, Sandro Curzi, che lo introduce per primo in RAI, Giuliano Ferrara, da cui impara l’arte della sintesi nella scrittura, e Gianni Boncompagni, che gli insegna l’importanza della tv jazz, ossia improvvisata  e tra le tante cose a cuore aperto dice: «Io, che vorrei adottare un bambino con Alessio»
Il giornalista racconta il desiderio di diventare padre insieme al marito Alessio Orsingher, sposato civilmente nel 2017, più che auspicabile  e non sarebbe una novità visti i precedenti di altre star mondiali, l’anchorwoman che proprio questa settimana ha segnato il suo record stagionale con “Io e Te” del 12.4% di share, in un segmento non proprio dei migliori e difficile.

E aggiunge: «Naturalmente non possiamo avere dei figli. Qualora un giorno la legge permettesse l’adozione a me farebbe molto piacere poter adottare un bambino», ha raccontato durante l’ultima puntata di Non disturbare.

Diaco giornalista di lunga esperienza, in autunno lo rivedremo sempre su Rai1, in seconda serata con “Io e Te”, probabilmente in un segmento orario più idoneo dove sicuramente si imporrà nel palinsesto nazionale.

M.F.

Author

Share